6 Dicembre 2022
207 visualizzazioni

Il cinema d’autore in sala d’estate con FICE

Mai come in periodo così complicato per le sale cinematografiche (e per il quale non si vede ancora luce) sono da apprezzare tutte le iniziative organizzate con l’obiettivo di un confronto tra gli addetti ai lavori per il rilancio del settore. In quest’ottica fa piacere segnalare l’appuntamento indetto dalla FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essai, instancabile associazione da sempre a fianco del cinema d’autore.

Con il titolo ESTATE D’AUTORE (giunto alla IX edizione), torna l’evento che sarà l’occasione per presentare un pacchetto di ben 12 film che intende dare un contributo alla promozione e alla diffusione del cinema d’autore anche durante i mesi estivi.

Oltre a loro ci saranno i titoli italiani protagonisti a Cannes (Esterno Notte di Marco Bellocchio, Marcel! di Jasmine Trinca, Nostalgia di Mario Martone) e la sezione intitolata Il cinema del reale (5 film di produzione europea, tra cui Jane par Charlotte di Charlotte Gainsbourg).

Ancora, nel corso dell’evento saranno presentate la consueta edizione di Cortometraggi che passione (tra i cui corti spicca Being my mom
di Jasmine Trinca) e la 22esima di Racconti italiani. Documentari al cinema, selezione europea dei migliori documentari usciti in sala negli ultimi mesi (fra di loro l’ottimo L’acqua, l’insegna la sete. Storia di classe di Valerio Jalongo).

“Il nostro obiettivo – ci racconta il Presidente Fice Domenico Dinoia – è quello di dare impulso al cinema di qualità anche in un periodo, come quello estivo, storicamente avaro di uscite importanti. Ma come hanno dimostrato i titoli italiani a Cannes, i buoni film d’autore non mancano”.

“Ed è per questo – continua – che anche quest’anno la FICE partecipa alla promozione delle migliori uscite estive, al fianco dei cinema di tutta Italia. Una selezione, quella che abbiamo messo in piedi, di grandissima qualità e per la quale dobbiamo ringraziare le distribuzioni, molte delle quali indipendenti, che hanno riposto la loro fiducia in noi”.

“D’altro canto – sottolinea Dinoia -, mai come quest’anno una stagione estiva di cinema d’autore è necessaria: la ripresa del mercato tarda a consolidarsi, ad eccezione di pochi film di grande successo; alcune fasce anagrafiche stentano a riprendere le abitudini di una volta; troppa produzione di qualità passa inosservata, spesso anche a causa di una promozione insufficiente”.

Messaggio chiaro a tutti i cinefili: fatevi un regalo contribuendo con la vostra presenza alla prosecuzione dell’attività dei vostri cinema preferiti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


REGISTRATI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE INVITATO AI NOSTRI EVENTI
ED ESSERE AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITÀ