novembre 15, 2019

Le migliori serie tv… e dove vederle

di GIULIA SOI

Orlando Bloom su Prime Video sarà il protagonista di Carnival Row, Glenn Close è la star del legal thriller Damages su TimVision. Numerose novità su Netflix (compreso il costo dell’abbonamento) e grande attesa per le nuove stagioni di The New Pope, The walking dead e Grey’s Anatomy. Mettetevi comodi.

Nel dinamico universo delle serie televisive, quella in corso verrà certamente ricordata come una stagione ricca di contenuti e sorprese: iniziata con la planetaria delusione del finale de Il trono di spade, ha poi recuperato terreno con le nuove stagioni di Stranger things, Dark, The handmaid’s tale, Big little lies, Riviera, Legion ma soprattutto con l’exploit di Chernobyl. La miniserie HBO sulla catastrofe nucleare russa sta già passando alla storia come pietra miliare della serialità televisiva e, senza paura di esagerare, possiamo pensare che si lascerà dietro tracce evidenti e difficili da cancellare. Viene allora spontaneo chiedersi se già nei prossimi mesi vedremo prodotti ugualmente indimenticabili: per saperne di più, diamo un’occhiata in ordine cronologico alle serie appena partite o che si stanno preparando ai blocchi di partenza.
Rilasciata nel mese di agosto a livello mondiale da Prime Video, The Boys racconta di un mondo in cui i supereroi sono una categoria di persone potentissime, rispettate come divinità e che approfittano della situazione per tornaconto personale. Tutto si incrina quando un gruppo di “senza potere” dichiara guerra alla compagnia multimiliardaria che gestisce i loro loschi traffici. Nel cast Erin Moriarty (True detective) e Chase Crawford (Gossip girl).
Quasi contemporaneamente, Netflix ha presentato un atteso ritorno: dopo quasi due anni, è partita infatti la seconda stagione di Mindhunter, prodotta da David Fincher e Charlize Theron. La serie con Anna Torv, Jonathan Groff e Holt McCallany racconterà due dei più efferati serial killer della storia, Charles Manson e David Richard Berkowitz, noto come “Il figlio di Sam”.
I primi di settembre le due major rivali hanno sfornato due attesissimi prodotti fantasy: Prime Video ha lanciato Carnival Row, in cui Orlando Bloom e Cara Delevingne interpretano rispettivamente un detective e una fata, in un mondo vittoriano dove convivono umani, mostri, creature fantastiche e tanta, tanta magia. Mentre Netflix ha messo online Dark Crystal, realizzata con animatroni e effetti visivi all’avanguardia che si rifà a un film statunitense del 1982 che in Italia riscosse scarso successo (creature fatate, un mondo in pericolo e battaglie epiche sono gli ingredienti di questo insolito prodotto).
A settembre TimVision ha lanciato in contemporanea le 5 stagioni di Damages: saranno finalmente riuniti tutti gli episodi – finora trasmessi da network diversi – del legal thriller con Glenn Close e Rose Byrne, avvocatesse dello studio “Hewes & Associati”. La serie di grande successo ha già collezionato tre Emmy Awards e un Golden Globe.
Su Sky Atlantic è partita invece City on a hill: in onda il martedì in prima serata e prodotta dai premi Oscar Matt Damon e Ben Affleck per Showtime: è ambientata a Boston all’inizio degli anni 90 e narra del cosiddetto “Boston Miracle”, ovvero la spietata lotta al crimine e alla corruzione che ha poi portato alla rinascita della metropoli (protagonisti della vicenda, Kevin Bacon e Aldis Lodge di Leverage).
Dal 10 settembre, ancora su TimVision, è arrivato Hackerville: in sei episodi questo prodotto di stampo cyber-crime racconta le vicende di una rete di hacker in Romania. Nei ruoli degli investigatori attori di spicco tedeschi e rumeni.
Ancora Netflix con Unbelievable, miniserie basata su una raccapricciante vicenda di stupri seriali realmente accaduti. Nel cast, i premi Emmy Toni Collette e Merritt Wever. Da fine settembre ecco The politician, il nuovo prodotto di Ryan Murphy che, con humor nero e satira, racconta in otto puntate cosa si richiede in America a chi vuol diventare un bravo politico. Nel cast, tra gli altri, due attrici care allo show-runner Gwyneth Paltrow e Jessica Lange.
Tra i grandi ritorni, è invece d’obbligo segnalare (sempre da settembre su Netflix) la seconda stagione di Élite e Disincanto, mentre LaF trasmetterà la terza stagione di Victoria, da ottobre su Fox sono ripartiti The walking dead e Grey’s Anatomy, mentre a dicembre Premium Action lancerà il capitolo finale di Mr. Robot.
Non sarà meno ricco di proposte l’autunno su Sky Atlantic con The New Pope, in cui a Jude Law e Silvio Orlando si aggiungeranno anche John Malkovic, Sharon Stone, Marylin Manson e Massimo Ghini. Della trama della nuova stagione, sempre diretta da Paolo Sorrentino e sceneggiata con Stefano Bises e Umberto Contarello, vige il massimo riserbo.
The loudest voice, 7 episodi in onda tra luglio e agosto in America su Showtime, sarà in onda in esclusiva su Sky Atlantic e affronta lo scandalo sessuale che ha travolto la carriera e distrutto la reputazione del Ceo di Fox, Roger Ailes, scomparso nel 2017. Il protagonista, Russell Crowe, è affiancato, tra gli altri, da Naomi Watts, Sienna Miller e Seth McFarlane.
Ed ecco appena andato in onda e disponibile ondemand 1994, con i personaggi che abbiamo già visto nei precedenti due capitoli in cui si svilupperà il passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica. Un alone di mistero si annida sul finale di serie ideato e interpretato da Stefano Accorsi, con l’ipotesi più che probabile di un epilogo diverso da quello che abbiamo vissuto nella realtà.
Stessa piattaforma, Sky, per Caterina la Grande, che vedrà Helen Mirren nei panni fieri e bellicosi della zarina durante gli ultimi anni del suo impero. La serie si concentrerà sulla vita, gli intrighi e gli amori di una delle donne più potenti della storia. Su FOX Italia seconda stagione per Romolo+Giuly e la novità Extravergine, serie tutta al femminile con Lodovica Comello.
Infine la RAI, oltre al debutto di Ognuno è perfetto (remake di una serie belga su un gruppo di ragazzi disabili) si vedranno: la terza stagione de I Medici, il potere e la bellezza, con l’aggiunta nel cast del “libanese” Francesco Montanari nei panni di Girolamo Savonarola; la seconda stagione de Il cacciatore, acclamatissimo al Festival Internazionale delle Serie Tv di Cannes, ancora con Montanari e Edoardo Pesce. Ed infine la terza stagione di Rocco Schiavone con Marco Giallini, le cui avventure fanno il salto di qualità e arrivano su Rai1.

RIPRODUZIONE RISERVATA©MAPMAGAZINE NED EDIZIONI